giovedì 4 aprile 2013

In Nepal. L'Annapurna a passo di trekking

Le cime dell'Annapurna al tramonto (foto di Ben Tubby)
Il suo nome in sanscrito significa "dea dell'abbondanza". Nell'Olimpo hindu è questo il ruolo ricoperto da Annapurna, moglie di Shiva, alla quale è intitolata una delle montagne più alte del mondo, 8091 metri di nel cuore del Nepal. Già il solo nome è di per sé suggestivo, pensate che emozione possono suscitare i suoi paesaggi fatti di risaie terrazzate, foreste di rododendri, monasteri buddisti e templi indù, il tutto sormontato dalle cime innevate dell'Annapurna. Un incanto, non c'è dubbio. 

L'itinerario nella regione dell'Annapurna
È in questa regione, lontana e onirica, che si svolgerà un indimenticabile viaggio all'insegna dell'avventura organizzato da Sebastiano Mazzarino, l'autore del blog The Glocal Traveller di cui abbiamo già parlato nella rubrica Travelblog of the week.  Si tratta di un trekking di media difficoltà lungo sentieri che incrociano le maggiori vie commerciali che portavano merci per il Tibet. Il cammino attraversa l’affascinante villaggio di Ghandruk, casa dei valorosi soldati Gurkha dei reparti speciali inglesi, per immergersi nella cultura e nella tradizione del Nepal rurale, quello che riesce a preservare la sua autenticità nonostante il continuo flusso di viaggiatori in tutta la nazione. Durante il viaggio non mancherà neppure l'occasione di cimentarsi nel rafting in acque bianche per coprire un tratto di circa due ore. Insomma, una proposta per (veri) duri.
Il viaggio dura in tutto 14 giorni e si svolgerà dal 15 al 28 ottobre 2013. Tra le sistemazioni inserite nel programma ci sono anche le classiche tea house, dove i partecipanti potranno confrontarsi con altri trekker e gustarsi l'essenza di questi luoghi, a diretto contatto con gli abitanti. Niente male, considerata anche l'originalità dell'itinerario e delle attività proposte, il costo del pacchetto: 2150 € con volo di linea Qatar Airlines da Roma, trattamento con colazione in hotel a Kathmandu e Pokhara, pensione completa durante il trekking con sistemazione in camera doppia. Dall'importo sono escluse le tasse e il costo dell'assicurazione. Per tutti i 14 giorni di viaggio si potrà contare su un'assistenza doc: uno sherpa per tutto il trekking, una guida locale e un accompagnatore dall’Italia. Che ne dite? Si parte? Per informazioni e prenotazioni potete contattare via email Sebastiano.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...