martedì 26 febbraio 2013

Voglia di fuga? Ecco dove vivere al top

Il risultato delle elezioni vi fa venire voglia di mollare tutto e scappare dall'Italia? Le prospettive economiche vi demoralizzano? Non ne potete più del vostro lavoro o non ne potete più di non trovare un lavoro stabile? Non siete i soli. Sui social network in queste ore si rincorrono messaggi di questo tenore e non è un caso che uno dei siti più linkati di oggi si chiama Italiansinfuga che contiene informazioni utili per programmare una nuova vita fuori dai confini nazionali, con offerte di lavoro e consigli per compilare un curriculum in inglese da manuale. 
Se siete stati assaliti dal desiderio di fuggire e ricominciare tutto daccapo, allora vi troverete di fronte a due possibilità: rimboccarvi le maniche e inventarvi un nuovo lavoro oppure, se siete più fortunati da poter contare su un introito mensile, campare di rendita con l'equivalente di pochi euro. 

Una veduta notturna di Singapore/foto tratta da Turistipercaso.it
Fate parte della prima categoria? Allora date retta al sondaggio effettuato da HSBC. La top ten dei luoghi più attraenti per le prospettive economiche e occupazionali include mete scontate come la Gran Bretagna, i Paesi Bassi, la Cina, la Francia, gli Stati Uniti, l'Australia, ma anche grandi sorprese. Al quarto posto figura infatti il Messico, che secondo Country Guide, è il luogo preferito dalle aziende che cercano di espandersi. Sul gradino più basso del podio spuntano gli Emirati Arabi, una delle destinazioni in crescita tra gli emigrati di tutto il mondo, grazie alla sua elevata qualità di vita e alle nuove opportunità di lavoro. Al secondo posto Hong Kong, strategico centro finanziario, economico e culturale dove la combinazione di un regime fiscale a basso impatto e un elevato standard di vita attira gente da tutto il mondo. Il primato spetta a Singapore anche se la vita da quelle parti è parecchio costosa (secondo il Cost of Living di Mercerm è l'ottava città più costosa del mondo) le opportunità non mancano.
Thailandia
Per chi è alla ricerca di mete più economiche dove vivere anche con una piccola rendita o una pensione ecco alcune buone opzioni individuate in base al rapporto tra qualità e costo della vita: in Nicaragua bastano 750 euro al mese per vivere senza rinunciare agli agi a cui siete abituati, poi ancora Ecuador, Panama e Messico. Secondo un'altra fonte bisognerebbe puntare sul Sud Est asiatico e volare in Thailandia, Cambogia, Filippine, Vietnam ma anche Costarica, vero paradiso terrestre dove 400 euro al mese vi faranno vivere da nababbi. O quasi. 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...