martedì 12 aprile 2011

50 anni fa il primo uomo nello spazio, e oggi?

Esattamente il 12 aprile di mezzo secolo fa Yuri Gagarin fu il primo uomo a "lanciarsi" alla scoperta dello spazio. A distanza di cinquant'anni la Russia sta festeggiando con tutti gli onori del caso questo importante anniversario. Anche Google si è cucito addosso un vestito adatto all'occasione ed è davvero emozionante guardare il video First Orbit (un vero e proprio film - dura un'ora e 40 minuti - prodotto da Attic room in collaborazione con Yuri's Night e YuriGagarin50) che riscostruisce minuto per minuto la missione spaziale che portò il cosmonauta sovietico in orbita attorno alla Terra. 



Gagarin fu un pioniere di quella che si sta rivelando l'ultima frontiera del turismo per amanti dell'avventura e delle emozioni forti, dotati di buone disponibilità nel conto in banca.
Su Internet esistono delle agenzie che propongono viaggi su navicelle spaziali a prezzi che non sono chiaramente alla portata di tutti. La compagnia Virgin Galactic ad esempio offre voli al di sopra della stratosfera a un costo di 200 mila dollari a passeggero. Si può prenotare online oppure ci si può rivolgere agli agenti accreditati in tutto il mondo. In Italia l'esclusivista è Your private Italy, che ha predisposto un pacchetto completo per viaggi "fuori dal mondo".
Cercando su Internet si trova anche chi mette in palio uno straordinario viaggio a gravità zero. E' TripAlertz che ha lanciato l'iniziativa  grazie alla collaborazione con RocketShip tours e Xcor Aerospace: basta iscriversi qui e sperare nella buona sorte. In palio c'è un'escursione a 200 mila piedi (poco più di 60 chilometri) dalla superficie terrestre a bordo della navicella Lynx Mark I, in grado di superare la velocità Mach 2, il doppio di quella del suono. Il viaggio, previsto per fine novembre 2013, comprende cinque notti di preparazione e training al volo in un resort da sogno, esami medici e anche un dvd personalizzato con il filmato della propria esperienza. Chi non venisse estratto non deve disperare. Potrà sempre acquistare il pacchetto a un prezzo scontato: 95 mila dollari anziché 100 mila, che potrebbero diventare 85 mila se almeno dieci utenti prenotano entro tre mesi.
L'esperienza Zero Gravity
Se invece si vuole provare il brivido della gravità zero rimanendo coi piedi ben piantati a terra si può provare la Zero-G Experience disponibile a Las Vegas, Washington e Cape Canaveral utilizzando gli stessi cargo a disposizione della Nasa. Qui il prezzo è decisamente più contenuto: bastano (si fa per dire) circa 5 mila dollari a persona per una simulazione.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...