martedì 29 marzo 2011

L'arte del XX secolo in mostra a Catania

Mimmo Rotella, Katmandu, 1988, sovrapittura su collage
 su lamiera, cm 50x75

De Chirico, Guttuso, Burri, Fontana, Rotella. Sono alcuni degli artisti che "firmano" la rassegna L’arte c’è quando, malgrado, si ride che rimarrà aperta dal 4 al 30 aprile nell’ex Monastero dei Benedettini a Catania. In mostra c'è una parte rappresentativa della collezione di Filippo Pappalardo, una delle più prestigiose ed ampie in Sicilia: oltre ottanta le opere inserite nel percorso, realizzate nelle tecniche più diverse - dall’olio su tela all’acquerello su carta, dalla fotografia all’installazione - e selezionate dalla curatrice Daniela Vasta fra gli 800 pezzi che compongono la collezione.
L'invito alla mostra
"Le opere esposte - spiegano dall'organizzazione - illustrano alcune tra le principali correnti artistiche del XX secolo per arrivare alle tendenze più contemporanee. Molti gli artisti in mostra: Abramovic, Alviani, Baj, Beecroft, Burri, Capogrossi, César, Chia, Christo, Cucchi, De Chirico, Fautrier, Fontana, Guttuso, Kounellis, LeWitt, Manzù, Mathieu, Paladino, Rotella, Schnabel, Vasarely, Vedova". Tra i lavori segnalati di particolare rilevanza e interesse: Superficie CP/200 di Giuseppe Capogrossi del 1953, uno dei capisaldi della collezione, il cromatismo rosso e nero di Cellotex di Burri del 1980, un Senza titolo di Mimmo Paladino del 1992 che esprime mirabilmente il mistero dell’uomo nel passato e nel presente, e il rarissimo Archimede a Broadway di Jannis Kounellis. Tra i contemporanei Vanessa Beecroft, presente con VB36.267.VB, Marina Abramovic con una fotografia della performance Balcan Baroc II della Biennale di Venezia 1997, e un lavoro di George Baselitz del 2005 intitolato Cavaliere.

L’arte c'è quando, malgrado si ride
La collezione di Filippo e Anna Pia Pappalardo (opere dal 1950 al 2011)
a cura di Daniela Vasta
Dove: ex Monastero dei Benedettini, piazza Dante, 32 – Catania
Quando: dal 4 – 30 aprile 2011. Dal lunedì al venerdì ore 9 - 13; sabato ore 9 – 12. Domenica chiuso.
Biglietti: ingresso libero
Info: Biblioteche riunite Civica e Ursino Recupero tel. 095.316883/ Officine culturali tel. 095.7102767
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...