martedì 24 maggio 2011

Nahui, la primavera artistica del Messico

More about NahuiNahui contiene l'affresco di Città del Messico negli anni '20 del secolo scorso, quando l'aria rivoluzionaria che investiva in pieno la società aveva contagiato, per altri versi, il mondo dell'arte e della cultura. Erano gli anni di Frida Kalho, Diego Rivera, Tina Modotti.
Pino Cacucci, di certo non nella sua veste più smagliante, fa sfilare sotto la sua penna i personaggi che segnarono un'epoca, scegliendo come punto focale della narrazione Nahui Olin, al secolo Carmen Mondragon, figlia del generale che armò il colpo di stato. Donna bellissima, affascinante, dalle espressioni artistiche multiformi che non aveva timore di mettere a nudo la sua vita, i suoi amori, il suo corpo al massimo del suo splendore e, più tardi, a mortificare quelle forme che avevano fatto sognare tanti uomini quando per lei l'esistenza non ebbe più senso. Per lo scrittore che ha il Messico nell'anima Nahui  costituisce la cifra di un'epoca, la sintesi del coraggio e della perdizione che fecero della capitale centroamericana una città all'avanguardia anche per il movimento femminista, che anticipò di mezzo secolo la rivoluzione sessuale degli anni Settanta.
Sul sito della Feltrinelli è disponibile un romanzo per immagini che ripercorre attraverso documenti familiari, fotografie e opere pittoriche la vita di Carmen Mondragon.

Nahui di Pino Cacucci
Feltrinelli
230 pagine
Prezzo: 8 euro

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...