lunedì 23 aprile 2012

Airbnb: in viaggio come a casa propria

Volete sentirvi a casa anche quando siete in viaggio? Vi piace vivere come la gente del luogo piuttosto che isolarvi in una stanza anonima di un qualunque hotel? Airbnb è decisamente quello che fa per voi: si tratta di una community che fa incontrare domanda e offerta di ospitalità in abitazioni private in giro per il mondo. Stanze in appartamenti, ma anche intere abitazioni e persino isole per un viaggio che lasci il segno, senza necessariamente svuotare il conto in banca.


Tutto nacque per caso, nel 2007: i fondatori di AirbnbJoe Gebbia, Brian Chesky, e Nathan Blecharczyk, studenti della Rhode Island School of Design, si incontrano in un loft di San Francisco dove di lì a poco era prevista una conferenza sul design molto importante  importante. Si rendono conto però che tutte le camere d'albergo nelle vicinanze erano state prenotate. Per cui decidono di mettere a disposizione il loro appartamento insieme ad una gustosa colazione e a un pizzico di ospitalità locale a un paio di simpatici sconosciuti che avrebbero partecipato all'evento. 
A distanza di cinque anni quell'esperimento si è trasformato in un business di successo. "Offrendo una varietà di sistemazioni - da abitazioni a isole private in oltre 16.000 città in 186 paesi - Airbnb - si legge sul sito Internet - apre le porte a spazi unici in tutto il mondo. Ora le persone possono scoprire il lato autentico e non turistico delle città e delle culture che visitano, dando a chi li ospita possibilità di guadagnare extra". 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...