venerdì 3 febbraio 2012

Viaggi, l'anno dei Maya. Grazie alla profezia

La piramide di Kukulcan a Chichen Itza
21/12/2012. Vi dice niente questa data? Secondo una profezia Maya è la data che segna la fine del mondo come noi lo conosciamo e l'inizio di una nuova era. In genere questa prospettiva evoca nell'immaginario collettivo scenari apocalittici, e invece di questi tempi c'è chi vede rosa. Per il 2012 le popolazioni del Centro e Sud America, che vivono sullo stesso suolo della civiltà che ha lanciato la profezia, si preparano ad accogliere i turisti: è previsto un boom di prenotazioni con un record di oltre 300 mila presenze.  
E il conto alla rovescia è già iniziato. 
Le rovine di Copan in Honduras
A Copan, in Honduras, nel cuore della cultura Maya centroamericana, sono già iniziati riti e preghiere mentre nello stato messicano del Chiapas, presso il sito archeologico di Izapa de Tapachula, è stato realizzato un maxi-orologio digitale che segna le ore, i minuti e i secondi mancanti alla fatidica data indicata dalla profezia Maya. Non è dato sapere che cosa succederà quando il conto alla rovescia si sarà esaurito, ma intanto i discendenti dei Maya (si fa per dire!) sono pronti a cogliere al volo questa incredibile opportunità.
Messico, Belize, Guatemala, Honduras e El Salvador hanno pensato a proporre ai viaggiatori la "Strada del Mondo Maya", un itinerario turistico che segue le orme dell'antica civiltà. "Persino la remota isola cilena di Robinson Crusoe, l'unica abitata dell'arcipelago di Juan Fernandez, si sta preparando ad un flusso di turisti storico - si legge su Travelnostop.com -. Un misterioso monolite Maya alto 45 metri che raffigura una specie di serpente ed un giaguaro che guardano all'orizzonte, verso il sole, sarebbe la chiave della profezia. Proprio qui il re Maya Kam Balam, reincarnazione di tutte le divinità, dovrebbe risvegliarsi il 21 dicembre 2012 per essere testimone della morte dell'era classica".
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...